Aborto In Italia?

Quando l’aborto è legale in Italia?

Per aborto si intende l’interruzione spontanea o volontaria di una gravidanza. Giuridicamente ed eticamente si discute di interruzione volontaria della gravidanza (IVG). Quest’ultima in Italia è regolata dalla legge 194 del 22 maggio 1978, confermata dai referendum del 1981.

Quanto costa un aborto in ospedale?

L’ interruzione di gravidanza ha dei costi che si aggirano tra i 1.000 e 1.500 euro, che comprendono le visite mediche, gli esami, l’intervento o il trattamento, la degenza (nel caso fosse prevista o necessaria) e le prestazioni mediche.

Come si fa un’interruzione di gravidanza?

La tecnica più diffusa per praticarlo è l’isterosuzione, che consiste nell’uso di una cannula (più o meno delle dimensioni di una penna) che una volta inserita nell’utero e collegata a una pompa a vuoto aspira l’embrione/feto e l’endometrio, lo strato più interno della mucosa uterina, lo stesso che si sfalda durante il

A quale mese si può abortire?

Per legge – la legge 194 del 1978 – in Italia l’interruzione di gravidanza può essere praticata anche dopo i primi novanta giorni di gestazione. Si parla in questo caso di aborto terapeutico.

You might be interested:  I lettori chiedono: Come Ottenere La Residenza In Italia Per Cittadini Europei?

Quando l’aborto è reato?

Art. 546 – Aborto di donna consenziente. Chiunque cagiona l’ aborto di una donna, col consenso di lei [c.p. 545], è punito con la reclusione da due a cinque anni [c.p. 29, 32]. La stessa pena si applica alla donna che ha consentito all’ aborto.

Quanto costa la pillola per l’aborto?

Infine tra i lati positivi della pillola abortiva c’è senza dubbio il costo, che è molto ridotto: anzi, a essere precisi si tratta di un farmaco che per te sarà gratuito, poiché risulta a carico del Sistema sanitario nazionale, che comunque dovrà versare solo 14 euro per compressa.

Come procurarsi la pillola abortiva?

L’iter burocratico. Il medico rilascia un certificato, che deve essere firmato anche dalla donna, con l’invito a “soprassedere” per sette giorni. Trascorso questo tempo, ci si può rivolgere a un ospedale pubblico o convenzionato per richiedere l’interruzione di gravidanza.

Cosa succede dopo aver preso la pillola abortiva?

Il secondo farmaco, il misoprostolo, da assumere subito o fino a 48 ore dopo, aiuta l’utero a espellere la gravidanza. Provoca crampi e sanguinamento per svuotare l’utero: è un processo simile a un aborto spontaneo precoce.

Come si fa ad abortire senza andare in ospedale?

Le donne che intendono abortire non dovranno fare altro che recarsi in ambulatorio o in consultorio dove verrà spiegato loro come funziona, nel dettaglio, il farmaco. L’ambulatorio potrà somministrare la pillola in spazi idonei e con personale qualificato, altrimenti dovrà accordarsi con l’ ospedale.

Come fare ad abortire a 14 anni?

Secondo tale Legge quando la donna è minorenne (art. 12), per interrompere la gravidanza nei primi 90 giorni è necessario il consenso di entrambi i genitori o di chi esercita la tutela. Tuttavia, quando per vari motivi ciò non sia possibile, il giudice tutelare può dare il consenso all’interruzione della gravidanza.

You might be interested:  Spesso chiesto: Perchè Si Chiama Derby D Italia?

Perché non si può abortire dopo i 3 mesi?

Non ti è preclusa la possibilità di interrompere la gravidanza ma devi dimostrare l’esistenza di due circostanze specifiche. La prima è un pericolo grave per la tua salute e per la tua vita. La seconda è che il feto soffre di una malformazione che potrebbe compromettere il tuo equilibrio psichico.

Quando si riduce il rischio di aborto?

40° settimana di gravidanza Buone notizie: a partire da questa settimana il rischio di aborto si riduce nettamente. Scopri di più sullo sviluppo del tuo bambino nell’11esima settimana di gravidanza.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *